La montagna e il turismo sostenibile

Scopriamo cosa è il turismo sostenibile dando un piccolo sguardo verso la montagna.

Spesso si sente parlare di sostenibilità in vari settori del lavoro e del quotidiano. Anche a livello politico, molti Stati stanno mostrando sempre più interesse verso una società che tuteli l’ambiente per le generazioni future. Il concetto può essere applicato ad ogni tua azione, perché basta veramente poco per aiutare il pianeta. Puoi farlo anche durante una vacanza perché esiste il turismo sostenibile.

Turismo Sostenibile: di cosa si tratta

L’organizzazione Mondiale del Turismo definisce il turismo sostenibile come capace di soddisfare le esigenze dei turisti mantenendo l’integrità ambientale, economica e culturale dell’area ospitante. Un prodotto turistico sostenibile agisce in armonia con l’ambiente e con le culture locali, trasformandole in beneficiarie dello sviluppo del turismo e non vittime. Per cui le parole chiave sono preservazione dell’ambiente ed etica economica.

Il turismo, se utilizzato in maniera adeguata, può essere un’opportunità. Infatti offre lavoro a milioni di persone, essendo tra le principali attività economiche mondiali. Allo stesso tempo certe sue pratiche sono molto inquinanti e deteriorano l’ambiente. Si pensi alla costruzione compulsiva di alberghi e centri benessere in territori poveri, che si vedono privati della loro identità paesaggistica e non ne guadagnano nulla.Per non parlare dei visitatori stessi, che spesso, anche ingenuamente, non rispettano i luoghi in cui si recano e lasciano solo sporcizia e degrado.

Il turismo sostenibile può svilupparsi solo se alla base c’è un viaggiatore responsabile, che ha ben chiaro di non essere un mero consumatore di esperienze ma un visitatore estraneo che ha l’opportunità di godere di bellezze e attività nel rispetto di quello che lo circonda. Il turismo è vario e in questo articolo si vuole parlare in particolare di quello di montagna e del corretto comportamento che bisogna avere quando si visitano questi luoghi.

Turismo Sostenibile in montagna

Il turismo in montagna è attivo sia in inverno che in estate. Questo tipo di ecosistema è molto delicato ed è necessario prendere delle accortezze per evitarne l’incuria, sia da parte del turista che di chi offre il servizio. Le montagne italiane sono molto amate e spesso visitate, magari nelle stagioni sciistiche. Con il cambiamento climatico dovuto all’inquinamento umano, negli ultimi anni la neve ha fatto fatica a presentarsi oppure ad essere abbastanza per consentire lo svolgimento di questi sport.

Per il turismo sostenibile è stato vitale proporre manovre che non andassero a peggiorare le criticità dell’habitat e sono stati in molti ad apprezzare questo agire etico e responsabile. Ad esempio, in caso di poca neve, molti enti e associazioni programmano iniziative di nordic walking  o con le ciaspole. È il caso dell’Unione Montana Valle Maira e il Consorzio Turistico Valle Maira e del Parco Naturale Regionale del Beigua.

Anche l’Alta Badia è molto attenta al turismo sostenibile in montagna e protegge il suo territorio con case ecologiche, riscaldamento a biomassa e alberghi eco-sostenibili. Molto interessante l’iniziativa “Stop alle Macchine”, che punta a far utilizzare altri mezzi. Infatti a inizio soggiorno bisogna consegnare le chiavi della propria auto e si riceverà un Mountain Pass, che permetterà l’utilizzo dei mezzi pubblici e degli impianti di risalita.

Questi sono solo alcuni esempi di turismo sostenibile in montagna che negli ultimi anni sta avendo sempre più successo tra le vette italiane ed europee. Aiuta anche tu a preservare le bellezze naturali con un comportamento responsabile e attento.