5 Cose da fare a Valencia (Spagna)

Valencia ha molte delle cose che attraggono i turisti in Spagna, tutte in un unico luogo: la città ha un vivace centro storico, con un nodo di stradine e splendidi edifici medievali come la Lonja de la Seda, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Valencia si trova anche sul Mediterraneo, quindi potrete oziare su ampie spiagge sabbiose e gustare una cucina deliziosa che attinge al mare. Questa è la patria della paella, sicuramente il piatto spagnolo più famoso di tutti. Ci sono anche attrazioni turistiche ultramoderne nella Città delle Arti e delle Scienze, e tutto questo fa di Valencia una delle destinazioni più complete della Spagna.

Esploriamo le cose migliori da fare a Valencia:

1. Città dell’ Arte e della Scienza

Può essere difficile farsi un’idea della Città delle Arti e delle Scienze. L’attrazione è un insieme sconcertante di strutture ultramoderne, alle quali le vasche riflettenti che le circondano conferiscono una qualità eterea.

Il tutto è iniziato a metà degli anni ’90 e gli ultimi ritocchi sono stati apportati nel 2005. All’interno di questi giganteschi edifici si trovano luoghi culturali e attrazioni per famiglie di prima classe come “L’Hemisfèric”, un planetario e il cinema “IMAX”, o il mozzafiato “Umbracle”, una collezione botanica di specie vegetali autoctone di Valencia. 

Prenotate in anticipo per evitare le code.

I biglietti sono disponibili online: Biglietto d’ingresso Città dell’ Arte e della Scienza

2. Oceanogràfic

La principale protagonista della Città delle Arti e delle Scienze è questo acquario all’avanguardia inaugurato nel 2003. Con 45.000 singoli animali di 500 specie diverse, non troverete un’altra attrazione su questa scala in Europa.

L’acquario è organizzato in dieci zone, ognuna delle quali sintetizza un ambiente distinto e utilizza acqua di mare naturale pompata dal lungomare di Valencia. In questo modo nella vasca artica potrete vedere le balene beluga che nuotano in una vasca spaziosa e ben progettata.

Altrove è possibile avvistare squali tigre, pinguini, trichechi, delfini e leoni marini.
Il tutto si riassume in una giornata all’aperto che sia glia adulti che i più piccoli non dimenticheranno presto.

I biglietti sono disponibili online: Biglietto d’ingresso Oceanogràfic

3. Cattedrale di Valencia

La solenne cattedrale gotica della città risale al XIII e XIV secolo, con successive modifiche rinascimentali, barocche e neoclassiche apportate nel corso dei secoli successivi. All’interno si possono ammirare dipinti rinascimentali del XV secolo di artisti come il “Valenciano”, il “Jacomart” e alcuni provenienti da Roma commissionati da Papa Alessandro VI.

Ma la parte più affascinante, e forse controversa, è la “Cappella del Santo Calice”. All’altare c’è uno dei pochi calici che si dice sia stato usato da Gesù per istituire la Santa Eucarestia nell’ultima cena. Questo vaso in agata è stato datato dagli archeologi a partire dal IV secolo a.C. fino al I secolo d.C., ma non è stata ancora effettuata alcuna analisi scientifica.

4. El Miguelete

Il campanile ottagonale della cattedrale è una costruzione ottagonale gotica valenzana iniziata nel 1381 e completata poco meno di 50 anni dopo. Originariamente si trovava completamente isolato dalla cattedrale, ma gli ampliamenti della fine del 1400 hanno unito le due strutture.

Se vi sentite slanciati, è possibile salire i 207 gradini di una scala un po’ precaria fino alla cima per godere di una splendida vista a 50 metri sopra la città. Il grande spettacolo in cima è “Miguel”, la famosa campana fondata nel 1432 e che pesa più di dieci tonnellate.

5. Barrio del Carmen

Il lato nord-est della città vecchia è la parte più giovane e in stile “bohémien” della città. El Carmen ha preso forma in epoca medievale, situata al di fuori delle mura moresche dell’XI secolo, ma all’interno di quelle cristiane risalenti al XIV secolo.

Il bello di questo posto è il modo in cui i palazzi accanto a questi vicoli freschi e ombreggiati sono stati trasformati in boutique alla moda, bar, ristoranti e locali notturni.
La Calle de Caballeros, che inizia in Plaza de la Virgen, è il luogo dove si concludono molte notti a Valencia.

Si possono vedere anche frammenti delle difese tardo-medievali di Valencia, a Torres de Quart e Torres de Serranos.

Bella Italia

Bella Italia Cibo, storia, romanticismo –...