5 Cose da fare a Parma (Italia)

Parma è una delle città più grandi della regione Emilia-Romagna del nord Italia ed è particolarmente famosa per il suo prosciutto e il formaggio. Con una popolazione di 192.000 abitanti, la città ha visto una certa forma di popolamento fin dall’età del bronzo e nel corso dei secoli ha continuato a svolgere un ruolo importante nello sviluppo dell’Italia.

Durante il Medioevo, Parma fu governata dai Franchi e fece parte del Sacro Romano Impero, ma nel corso del 1200 fu coinvolta nel conflitto tra Guelfi e Ghibellini. Nel corso dell’Ottocento la città fu annessa dalla Francia sotto il dominio di Napoleone, per poi entrare definitivamente a far parte del Regno d’Italia nel 1860. Grazie alla sua lunga storia e all’influenza di varie culture e imperi dominanti, Parma ha una pletora di siti storici e splendidi edifici religiosi.

Dalla splendida Cattedrale di Parma e il magnifico Teatro Regio, all’interessante Museo Glauco Lombardi e la Galleria Nazionale – Ce n’è per tutti i gusti e gli interessi! Oltre alla fantastica gamma di attrazioni, Parma ha anche una serie di fantastici ristoranti e caffè che servono i suoi cibi rinomati in tutto il mondo.

Esploriamo le cose migliori da fare a Parma:

1. Cattedrale di Parma

Dedicato alla Beata Vergine Maria, il Duomo di Parma è considerato uno dei migliori esempi di cattedrale romanica in Italia, ed è particolarmente noto per i suoi fantastici affreschi interni.

Situata nella Piazza del Duomo, nel centro storico della città vecchia, la cattedrale occupa un posto importante nella città.

La facciata anteriore presenta una serie di grandi archi decorati, e un immenso campanile sorge accanto alla chiesa.

All’interno, la cattedrale ha una miriade di bellissime decorazioni, ma il protagonista è lo splendido affresco sulla cupola principale.

Questo affresco, raffigurante l’assunzione della Vergine, dipinto dal Correggio, è ancora oggi ricco di colori ed è considerato un bell’esempio di arte rinascimentale.

2. Il Battistero di Parma

Come il Battistero principale di Parma, questa struttura si trova accanto al Duomo, ma in realtà lo rende più grande e si erge più in alto rispetto al punto centrale del tetto della cattedrale.

Sovrastante gli edifici circostanti, il battistero si erge alto e presenta alcune fantastiche opere d’arte esterne e degli archi.

Mentre l’esterno è di per sé eccezionale, l’interno è semplicemente sbalorditivo ed è ricoperto da affreschi dettagliati e statue di marmo.

Ognuno dei pannelli ottagonali delle pareti contiene un affresco separato che è stato dipinto nel XIII e XIV secolo, e le sezioni superiori delle pareti contengono statue di importanti italiani.

Sulle sezioni del soffitto c’è uno splendido dipinto diviso in segmenti, ognuno dei quali raffigura una diversa figura religiosa.

3. Piazza Garibaldi di Parma

Parma ha diverse piazze affascinanti, ma la più notevole è la piazza Giuseppe Garibaldi che si trova a sud della cattedrale, nel centro storico della città.

La piazza è circondata da importanti strutture tra cui il monumentale Palazzo del Governatore, il Comune di Parma e la Chiesa di San Paolo Apostolo.

Davanti al Palazzo del Governatore si trova la statua bronzea di Giuseppe Garibaldi, che fu determinante per l’unità d’Italia.

Questo è un luogo ideale per rilassarsi, ma offre anche una serie di negozi, ristoranti e caffè per la vostra comodità.

4. Palazzo della Pilotta

Questo enorme complesso è uno dei più grandi di Parma e si trova in un bellissimo parco sulle rive del Torrente Parma.

Costruito alla fine del 1500, questo edificio svolgeva varie funzioni, tra cui quella di palazzo reale e di corte.

Alcune parti della struttura sono rimaste incompiute e creano così una strana combinazione di semplice architettura in pietra insieme a facciate decorate e bellissime passerelle ad arco.

All’interno del complesso si trovano la Galleria Nazionale, la Biblioteca Palatina e il magnifico Teatro Farnese.

5. Teatro Farnese

Situato all’interno del complesso del Palazzo della Pilotta, il Teatro Farnese è uno dei più rinomati esempi di teatro in legno oggi esistenti.

Creato nel 1600, all’epoca era anche il più grande teatro del mondo e poteva contenere una platea di 4.500 persone.

Sebbene fortemente danneggiato durante la seconda guerra mondiale, il teatro è stato da allora restaurato e oggi si possono ammirare gli straordinari dettagli dei posti a sedere e delle pareti in legno.

Intorno ai sedili semicircolari si trovano una serie di archi di legno decorati che sarebbero serviti come palchi per la ricca élite parmense.

Bella Italia

Bella Italia Cibo, storia, romanticismo –...